Cos’è il biogas?

Cos’è il biogas?

Cos’è il biogas?

Cos’è il biogas?
Per biogas si intende una miscela i cui componenti principali sono metano e diossido di carbonio.
La parte utilizzata a scopi energetici è il metano. Inoltre il biogas, secondo le condizioni di partenza, contiene ridotte quantità di vapore acqueo, acido solfidrico, ammoniaca, idrogeno (H2), azoto (azoto N2) e tracce di acidi grassi inferiori e alcoli.

Processo produttivo di biogas
Il biogas viene realizzato in un fermentatore (digestore) dove avviene la fermentazione biochimica anaerobica che si sviluppa in quattro fasi: idrolisi, acidogenesi, acetogenesi e metanogenesi. Carboidrati, grassi e proteine vengono trasformati in metano (50 – 70 %) e diossido di carbonio (25 – 40 %). La fermentazione è completa quando i substrati hanno attraversato tutte le fasi, ognuna delle quali è caratterizzata da una specifica popolazione batterica fisiologica.

I principali parametri che caratterizzano il processo sono la temperatura e la durata della permanenza del substrato nel fermentatore (tempo di permanenza idraulica). I principali impianti agricoli a biogas lavorano a una temperatura mesofila (35 – 42˚C). La durata di permanenza varia secondo il substrato e si situa tra i 20 e i 70 giorni. Quasi tutti i tipi di materia organica possono essere trasformati in biogas tramite fermentazione anaerobica, con l’eccezione di piante con un elevato contenuto di lignina o cellulosa (per esempio il legno). Gli scarti biologici (liquami, concime/letame, rifiuti urbani e scarti industriali), i sottoprodotti agricoli e le colture energetiche come mais, girasole, cereali e fieno vengono utilizzati come materie prime dai moderni impianti a biogas. Le varie piante presentano un contenuto energetico diverso e una diversa resa per ettaro; la più efficiente è il mais, coltivato appositamente per la produzione energetica. Altre piante vengono secondo i casi utilizzate anche ad altri fini; il sorgo per esempio può essere utilizzato sia come mangime sia per la produzione energetica , e questo lo rende particolarmente interessante per paesi in via di sviluppo come l’India. L’ampia varietà di materie prime utilizzabili riduce il bisogno delle monoculture necessarie ad altre tecnologie a biomassa, come il biodiesel e il bioetanolo.

Il biogas è molto versatile: può essere utilizzato per la produzione di elettricità in un impianto per la cogenerazione di gas ed energia, per riscaldare e come combustibile. Dato che il gas può essere prodotto in maniera continuativa e anche immagazzinato, è possibile affrontare il fabbisogno di base ma anche le fasi di fabbisogno accresciuto.

Il biogas inoltre è adatto alla produzione decentralizzata di calore ed energia. Al contrario di quanto avviene con l’energia eolica e solare, è possibile immettere energia in modo decentralizzato e controllato anche in caso di condizioni poco favorevoli.

Vantaggi 

Il biogas è una forma energetica che presenta vantaggi tecnologici, ecologici ed economici. L’energia può essere prodotta per 365 giorni l’anno in qualsiasi momento del giorno e della notte; questo rende il biogas un prezioso contributo alla combinazione di energie rinnovabili provenienti da acqua, sole e vento. Oltre al contributo per il raggiungimento degli obiettivi relativi alla protezione del clima, va sottolineata la riduzione della dipendenza da importazioni di energia. Grazie alla produzione energetica decentralizzata, inoltre, si garantisce una creazione di valore sostenibile a livello locale.

Galleria Foto

Contattaci
Contattaci
Biogest
Biogest Energie- und
Wassertechnik GmbH
Telefono +43 2243 20840
Email office@biogest-biogas.com
Le nostre sedi
Youtube
© Copyright 2017
Biogest Energie- und Wassertechnik GmbH